Controlla disponibilità!

Data Arrivo

Data Partenza

Persone

Codice promo

Le Cale dell'Argentario

CALA DEL GESSO
Il primo tratto costiero, che arriva fino a Cala di Gesso, è costellato di ville e villette che, più o meno nascoste nella vegetazione, garantiscono l'esistenza dei sentieri per raggiungere la spiaggia. Proseguendo, la fiancata dell’Argentario diventa sempre più scoscesa, rendendo veramente difficile raggiungere il mare da terra. Se al contrario vi trovate in barca, potrete gustarvi fino in fondo questi luoghi dove, di solito, non ci sono molte persone.

Per raggiungerlo: giunti al Km 5+900 della Via Panoramica (Strada Provinciale 65) di Porto Santo Stefano, imboccare sulla destra la strada asfaltata (come Cala del Bove) che dopo un breve tratto (350 metri circa) giunge a un cancello. Da qui s’imbocca un viottolo pedonale abbastanza impegnativo che in circa 15 minuti conduce alla spiaggia.

Venti: l’arenile è ben riparato dai venti.

Parcheggio: Via Panoramica.

Note particolari: il luogo ideale per una piacevole sosta al mare nel periodo di bassa stagione.


CALA DEL BOVE
Si tratta di una cala di ghiaia e sassi che prende il suo nome dalla presenza, intorno agli anni ’50 del “bue marino”, ovvero la foca monaca (Monachus monachus). La spiaggia è un vero paradiso per gli amanti delle immersioni, i fondali sono infatti ricchi di specie ittiche, quali ad esempio polpi, murene e aragoste ma anche coralli e anemoni.
Come arrivarci: giunti al Km 5+900 della Via Panoramica (Strada Provinciale 65) di Porto Santo Stefano, imboccare sulla destra la strada asfaltata (come Cala del Gesso) che dopo 1,5 Km conduce a un cancello, alla cui destra si diparte un viottolo pedonale che in circa 15 minuti porta alla scogliera di Cala del Bove.

Parcheggio: Via Panoramica.

Venti: esposizione ai venti occidentali.


CALA PICCOLA
Cala Piccola è un’altra conosciutissima spiaggia dell’Argentario.
Un tempo nota come Cala dei Piatti, si tratta di una spiaggia di piccole dimensioni, ma estremamente bella. In passato era celebre per la presenza del corallo, oggi del tutto scomparso, e infatti lo scoglio che vi sorge di fronte prende proprio il nome di Scoglio del Corallo, i cui fondali offrono un interessante scenario agli esperti subacquei.
Come arrivarci: deviazione dalla Via Panoramica (Strada Provinciale 65) di Porto Santo Stefano al Km 7+500 per la strada privata che porta alla residenza alberghiera “Torre di Cala Piccola”. Da qui la strada asfaltata conduce agli stabilimenti balneari terrazzati e alla scogliera.
Venti: esposizione ai venti occidentali.
Parcheggio: Via Panoramica.


CAPO D’UOMO
Capo d’Uomo è una delle spiagge più belle del Monte Argentario. La spiaggia sorge a nord del promontorio dell’Argentario appena sotto l’omonima torre, una torre costiera di 350 mt a picco sul mare. La spiaggia è molto conosciuta, ed amata per la meraviglia della natura circostante. Dalla torre si gode del panorama dell’Arcipelago Toscano, con le splendide isole del Giglio e Giannutri ben visibili.

Come arrivarci: il tratto di costa è praticamente irraggiungibile da terra. L’accesso è possibile solamente dal mare.

Potrebbe interessarti

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni